Le originali complicazioni del Nautilus Cronografo Travel Time di Patek Philippe

di Francesco

Si arricchisce di nuove complicazioni uno dei modelli più amati di Patek Philippe. La Maison svizzera di Alta Orologeria ha infatti presentato a Baselworld 2014 un nuovo modello della collezione, il cronografo Travel Time, individuato dalla referenza 5990/1Ache si distingue dagli altri segnatempo per la presenza di un doppio fuso orario che si unisce alle funzioni cronografiche. 

E’ proprio al doppio fuso orario che fa riferimento il nome del pezzo, il quale monta oggi anche un calibro elaborato apposta per l’occasione, il calibro CH 28-520 S C FUS a carica automatica con rotore centrale in oro 21 ct, il quale ha trovato posto in una nuova cassa completamente ridisegnata.

Il fondello trasparente realizzato in vetro zaffiro permette di ammirare tutta la maestria e la perizia tecnica del calibro di manifattura, rifinito in ogni particolare, in cui l’estetica è curata sin nei minimi dettagli. Sono infatti smussati a mano i ponti del movimento e il rotore presenta una decorazione con motivo circolare.

La cassa di questo orologio che si ispira al mondo sottomarino ricorda un oblò e per questo misura 40,5 mm da ore 10 a ore 4, con due cerniere laterali, una delle quali ospita i pulsanti di regolazione del secondo fuso orario.

Il quadrante è nero, leggermente sfumato verso il centro, con indici in oro bianco 18 ct, due indicatori giorno notte rispettivamente ad ore 9 e ad ore 6, per i due fusi orari, che seguono le due lancette delle ore, piena per quella locale – local – e traforata per quella di casa – home. Completa poi il modello l’originale calendario a lancetta ad ore 12 e il cronografo dei minuti ad ore 6.

Decisamente particolare infine il bracciale in acciaio con maglie satinate all’interno e lucide all’esterno e fibbia in stile Nautilus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>