Girard-Perregaux, la nuova linea Competizione

di Valentina Cervelli

La casa di orologi Girard-Perregaux dà vita ad una nuova linea di cronografi: Competizione. Modelli di ultima generazione dove una serie pressoché infinita di elementi all’avanguardia riesce a trovare spazio in piccole ma importanti casse.

La manifatture “Swiss made” dei nuovi modelli è di quelle “vecchia maniera” che ricordano i cronografi costruiti dagli artigiani di una volta, ottenuti con lavoro lento e pensato in ogni sua piccola sfumatura. Un accessorio “caldo” rispetto a molti modelli digitali dove è la totalità a lasciare il segno e non il singolo elemento. Il design scelto, molto interessante, sfrutta delle linee anni ’50 che rendono la comprensione del cronografo immediata.

Quel che si nota guardando gli elementi che compongono i modelli di Competizione di Girard-Perregaux è l’immediatezza con la quale il tempo viene espresso. La cassa è caratterizzata da curve morbide e allungate in un diametro di 42 millimetri nella quale il 70% degli elementi è costruito grazie a lavoro manuale coadiuvato da torni e strumenti di precisione. Un impegno che ha portato all’inserimento nella cassa di ben 435 elementi tra i quali figurano 63 pietre.

Ed è questo che rende i modelli di questa serie diversi dalla maggior parte dei cronografi e degli orologi che si trovano al momento in commercio: tutti puntano alla sottigliezza ed all’uso di microprocessori. Girard-Perregaux punta all’opposto regalando un orologio di lusso e di punta. Senza per questo dimenticare l’aspetto estetico della questione sia per ciò che riguarda i modelli maschili sia per quelli femminili. Dando modo di poter acquistare valore e bellezza allo stesso tempo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>