I cinturini più comuni degli orologi da uomo

di Alba D'Alberto

Ci sono tanti sistemi, metodi e priorità che contribuiscono alla scelta dell’orologio da uomo o da donna. Sicuramente tutti sono alla ricerca di un orologio preciso e affidabile, di quelli che offrano più informazioni rispetto al “semplice” orario. Eppure anche il cinturino ha il suo perché. 

Non che si scelga un cronografo soltanto per il cinturino ma sicuramente il cinturino è determinante per avere un’immagine uniforme del cronografo. Come spiegano notevoli riviste specializzate nell’orologeria al maschile, i materiali più comuni per i cinturini degli orologi sono:

  • pelle o cuoio;
  • nylon;
  • metallo;
  • gomma;
  • materiale sintetico.

In base a quelli che sono gli usi e i gusti dell’uomo, allora si possono scegliere i diversi tipi di cinturino. Di base perl si dovrebbero avere le idee chiare prima ancora di procedere all’acquisto. Ecco a cosa corrisponde secondo “Orologi da polso”, ogni tipo di cinturino:

  • cinturino in pelle o cuoio: è sicuramente uno tra i più affascinanti ed eleganti. Classico, può essere usato in moltissime occasioni ed in più colori. Quando si bagna, per pioggi o sudore fa fatica ad asciugarsi e può emanare odori non belli. Quindi è meglio evitarlo per far sport;
  • cinturino in nylon: è comodo, durevole ed è facile da sostituire o accorciare. E’ impermeabile, si asciuga subito e non arrugginisce. Ideale per gli orologi militari;
  • cinturino in metallo: duraturo, facile da pulire e confortevole. Linea classica ed elegante. Ha di negativo la pesantezza e pizzica i peli che si incastrano;
  • cinturino in gomma o materiale sintetico: è leggero e durevole, flessibile e conveniente. Impermeabile e asciuga facilmente. Ideale per gli orologi sportivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>