Girard-Perregaux Minute Repeater Tri-Axial Tourbillon

di Valentina Cervelli Commenta

Il Girard-Perregaux Minute Repeater Tri-Axial Tourbillon è uno di quei modelli presentati al Salone di Ginevra di quest’anno che più hanno meritato l’attenzione ricevuta: il solo tourbillon Tri-Axial lo ha lanciato nell’olimpo degli accessori da polso di alta manifattura.

Per quanto spesso gli orologi prodotti dai vari brand mostrino la loro forza ed importanza quasi sempre, non è scontato riuscire ad avere a che fare con un modello di quelli in grado di lasciare davvero a bocca aperta già solo alla visione. E’ quello che è invece accaduto con il Girard-Perregaux Minute Repeater Tri-Axial Tourbillon, il quale già solo per l’estetica meriterebbe di essere apprezzato come pochi altri orologi al mondo: una costruzione che nasce per dare a questo accessorio il massimo dal punto di vista manifatturiero per esaltarne il suono.

Non dobbiamo dimenticare che il tourbillon triassiale, in questo caso contenuto in una cassa di 48 mm di diametro, è un movimento che ruota su tre assi e che in questo caso per sfruttare meglio gli spazi per la complicazione sonora ha praticamente rinunciato al quadrante, portando ad una diversa visualizzazione delle ore: in questo modello due contatori, a ore nove ed ore 3, consentono di visualizzare rispettivamente minuti ed ore su anelli di zaffiro.

La Girard-Perregaux ha sviluppato il meccanismo in due parti disposte in sequenza e le ha unite con un lungo ponte che si estende nel prolungamento della corona di carica, satinata e dagli spigoli smussati che ricordano i ponti dell’orologio da tasca simbolo della maison dalla sua nascita. Il prezzo di questo gioiello? Non per tutti, essendo lo stesso su richiesta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>