Nuova veste per il Grande Seconde Tourbillon Aventurine di Jaquet Droz

di Francesco

Sono ormai molto numerosi gli orologi di lusso che è possibile trovare in commercio, ma di certo tra questi alcuni sono più leggendari di altri. Se si vuole individuare un modello tra questi lo si deve fare nel Grande Seconde Tourbillon di Jaquet Droz, un modello storico, che oggi, nel 2014, è stato però presentato sotto una nuova veste e ancora più pregiata. 

E’ stato infatti presentato in occasione della grande mostra di Basilea nel 2014 il Grande Seconde Tourbillon Aventurine di Jaquet Droz, che rinnova la sua bellezza in un quadrante e in una massa oscillante, perfettamente visibile dal fondello, completamente intagliati in un disco di avventurina.

In questo orologio quindi l’innovazione estetica ha incontrato ancora una volta tutto il virtuosismo e la passione per le complicazioni orologiere espressi dalla casa. Una casa antica, che ha saputo fondere in un quadrante da 39 mm non solo la preziosa avventurina, ma anche un doppio giro di 382 diamanti taglio brillante sulla lunetta che impreziosiscono ulteriormente il pezzo.

Al centro della scena inoltre, si trovano il blu dell’avventurina e il bianco della madreperla, utilizzato per il più piccolo quadrante delle ore e dei minuti, che si trova ad un livello differente dal primo disco. Visibile dall’esterno è poi anche il tourbillon, disposto in una propria gabbia in vetro zaffiro a ore 12. E’ la prima volta che un tourbillon viene racchiuso in un quadrante di dimensioni così femminili.

Sul fondello invece sono visibili le due stelle in oro che sono il simbolo della manifattura. Tale segnatempo è disponibile in un numero limitato di soli 28 esemplari. Cinturino in alligatore blu ripiegato e cucito a mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>