Bulova Spaceview Accutron 50° anniversario, per ricordare gli anni in cui l’uomo mise piede sulla luna

di Joel

Erano i grandiosi anni ’60, un’epoca in cui l’uomo sognava in grande e, per la prima volta nella storia dell’universo, metteva piede sulla luna. Era il 20 luglio 1969. Neil Armstrong e Buzz Aldrin lasciavano una traccia indelebile sul suolo lunare e nella storia dell’umanità, servendosi di un alleato di gran prestigio, un timer Accutron Bulova in grado di controllare il flusso della trasmissione dei dati dalla luna alla terra.

Già nel 1960 Bulova aveva manifestato grande interesse per la produzione di orologi ad alta precisione, la cui pietra miliare rimane tutt’oggi il leggendario Accutron Spaceview 214.

In occasione del 50° anniversario di questo esemplare storico, Bulova propone una rivisitazione del tema rimanendo fedele all’originale e apportando alcune modifiche essenziali che rendono il nuovo Bulova Spaceview una preda ambita e desiderata da tutti gli appassionati e i collezionisti.

Oggi la luna non sembra avere più misteri per noi, rimane impassibile e argentea nel cielo notturno. Ormai raggiungerla non è più un’impresa impossibile, eppure, con la sua bellezza impavida ed eterna, ci ricorda una tappa cruciale della nostra storia. E allora, perché non commemorare un passato glorioso con la rivisitazione di un segnatempo eccezionale come l’Accutron?

L’esemplare originale degli anni ’60 è passato alla storia come il segnatempo più preciso dell’epoca, grazie al suo rivoluzionario movimento a diapason dal ronzio unico e inconfondibile. Il modello del 2010 conserva questo movimento e si fregia di dettagli decisamente irresistibili. Il vecchio cristallo in plastica è stato sostituito con un raffinato cristallo in zaffiro bombato che valorizza la linea tradizionale della cassa alpha a forma triangolare.

Il materiale scelto per realizzarla è puro acciaio inossidabile con fondello avvitato sul retro. Seppur resistente all’acqua fino a 30 metri di profondità, questo modello commemorativo dello Spaceview è decisamente meglio valorizzato all’interno della sua scatola espositiva che sul fondo di un oceano. Disponibile in soli 1000 esemplari a partire da 4000 dollari l’uno, il nuovo Spaceview Accutron è un pezzo di storia dell’intera umanità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>