Schwarz Etienne La Chaux-de-Fonds Petite Seconde Rétrograde Tourbillon PSR

di Valentina Cervelli Commenta

Lo Schwarz Etienne La Chaux-de-Fonds Petite Seconde Rétrograde Tourbillon PSR è uno degli accessori di punti di un brand che pur non essendo conosciuto a livello mainstream come altre maison continua imperterrito a regalare dei veri e propri gioielli fin dal 1902.

Quella che alla nascita era solo una fabbrica di movimenti si è poi trasformata in un marchio produttrice a se stante che questo anno offre, di tale testa di serie, due versioni: una con cassa in acciaio e quadrante lapislazzuli e l’altro con cassa in oro bianco e quadrante in opalina blu. Due modelli esteticamente all’avanguardia al cui interno batte il movimento  TSE PSR 122.00 ovviamente di manifattura.

La Schwarz Etienne realizza quasi ogni componente delle sue creazioni in house ma cosa offre davvero il tourbillon di questo brand di tanto speciale? E’ presto detto: esso ruota in senso antiorario. Ed anche gli altri meccanismi sono stati pensati per lavorare in modo tale da invertire il movimento ma ottenere comunque le giuste e precise tempistiche di movimento. Una scelta tecnica ed estetica che paga senza ombra di dubbio data la bellezza di questi accessori.

In questi caso il movimento è decorato con maestria, i ponti sono stati smussati a mano, sabbiati e decorati con strisce “Côtes de Genève” per ottenere un effetto unico. La cassa per entrambi i modelli possiede un diametro di 44 mm. Il costo di questi gioielli? Non proprio alla portata di tutti: la versione in acciaio costa infatti 65 mila franchi svizzeri mentre quella in oro bianco ne costa 99 mila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>