Patek Philippe Calatrava 6006G, orologio degno di nota

di Valentina Cervelli Commenta

Il Patek Philippe Calatrava 6006G è una delle novità del brand tra le più degne di nota: non adatto a tutti forse e non solo per ciò che concerne il prezzo finale quanto per una grafica che non è facile da apprezzare da chi ama dei quadranti più puliti rispetto a quello di questo modello.

I modelli della collezione Calatrava sono sempre in grado di lasciare il segno ed questo nello specifico non fa eccezione con la sua cassa in oro bianco da 39 mm: due millimetri che cambiano e di molto, dopo più di un decennio, il concept relativo all’interno della Patek Philippe. Il quadrante è di colore nero mentre scritte, numeri arabi degli indici, delle ore e del datario sono argenteè creando un contrasto molto forte a livello visivo: il settore più interno, invece, è lavorato a soleil. Se si pone la giusta attenzione all’orologio è possibile notare come ad esempio il secondo cerchi con i numeri delle unità orarie sia decorato con una trama guilloché.

All’interno del modello batte un calibro ultrapiatto 240 PS C la cui base è già utilizzata per Ellipse ed alcuni modelli della linea Calatrava femminile: la sua riserva di carica si staglia tra le 38 e le 48 ore e l’interessante microrotore decentrato possiede una massa oscillante in oro 22 k che grazie al suo peso favorisce l’inerzia. Le finiture del movimento sono nello specifico Côtes de Genève su ponti e microrotore e perlage nell’alloggiamento e sulla platina lato quadrante. Il cinturino che accompagna il tutto, per un prezzo di listino pari a 28.241 euro è in alligatore nero con chiusura pieghevole adornata dallo stemma della croce gigliata rossa dei Cavalieri dell’Ordine Militare di Calatrava.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>