Patek Philippe 5320G, nuovo calendario perpetuo

di Valentina Cervelli Commenta

Il Patek Philippe 5320G è un orologio candidato per durare un’eternità, nel vero senso della parola: come definire in modo diverso un nuovo calendario perpetuo progettato per indicare la data corretta nei mesi di 28, 30 e 31 giorni, e degli anni bisestili?

Sono molti i brand di lusso che lavorano su questo tipo di orologi, ma molto raramente vengono prodotti dei modelli davvero in grado di non aver bisogno della correzione prevista per un giorno specifico del 2100 a causa della particolarità del calendario gregoriano.  Esteticamente questo accessorio è ispirato a diversi modelli Patek Philippe creati nel decennio 1940-1950: a quei tempi le caratteristiche principali erano un quadrante con una doppia finestrella per il giorno della settimana e il mese a ore 12, completata da un quadrante ausiliario con data a lancetta e finestrella delle fasi lunari a ore 6.

Il Patek Philippe 53206 riprende quel tipo di concetto migliorandolo e dando “ulteriori indicazioni” ad un estetica e tecnologia già pressoché perfetti. Questo si traduce un una finestrella tonda giorno/notte a ore 7 e 30 e la finestrella tonda per il ciclo degli anni bisestili a ore 4 e 30 senza che il quadrante diventi troppo confusionario o difficile da gestire.  All’interno dell’orologio è montato un calibro 324 S Q (S come secondo, Q come calendario perpetuo) caratterizzato da un grande rotore centrale in oro 21 carati posto all’interno di una cassa in oro bianco 18 carati interamente progettata e realizzata nei laboratori della Patek Philippe in ogni dettaglio. Una carrure piatta, la lunetta piatta bisellata ed il cristallo di vetro bombato completano in modo perfetto le linee di questo orologio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>