Bell & Ross BR-X1 Skeleton Tourbillon Sapphire

di Valentina Cervelli Commenta

Bell & Ross sta abituando i suoi estimatori a degli orologi in tiratura estremamente limitata, dotati di una estetica incredibile e da complicazioni meccaniche degne di nota: il Bell & Ross BR-X1 Skeleton Tourbillon Sapphire, da questo punto di vista, non è da meno.

Abbiamo avuto modo di conoscere il suo tourbillon con micro-rotore: oggi incontriamo il Bell & Ross BR-X1 Skeleton Tourbillon Sapphire, scheletrato e trasparente grazie ad una fine lavorazione dello zaffiro. Ed è impossibile non notare come proprio quest’ultimo fattore rappresenti uno dei punti di forza del modello. Basta pensare a come è stata costruita la cassa da 46 mm di diametro la cui forma tipica è riconoscibile solo grazie alle poche minuterie che uniscono le parti. L’effetto è quello di un tourbillon che si erge nel vuoto in grado di lasciare a bocca aperta, avendo l’impressione che il tutto galleggi senza supporto.

Al suo interno batte un calibro BR-CAL.288 dove platine e ponti scheletrati iniziano solo dopo il meccanismo che appare alle 6: il movimento è a carica manuale, oscilla a 21.600 alternanze/ora e possiede un’autonomia di funzionamento di 100 ore. Tornando a parlare della cassa  è importante sottolineare come quella del Bell & Ross BR-X1 Skeleton Tourbillon Sapphire è composta da 5 blocchi di zaffiro: essi sono stati tagliati con precisione e tenuti uniti da sole 5 viti. Non si tratta di un modello accessibile a tutti e non solo per la tiratura estremamente limitata a 8 esemplari in totale ma anche per un costo essenzialmente proibitivo di 350 mila euro.

Chi riuscirà a possederne un modello sicuramente è da ritenere fortunato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>